78 comments on “Primal Scream ad Ypsigrock 2012

  1. AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

  2. se fossero venuti almeno quindici anni ci sarei andato ance a piedi , sono stufo di vedere queste fantasmi del passato che non hanno piu’ nulla da dire e che vengono a suonare solo adesso in sicilia solo per danaro …… squallido !

  3. xerox, lo so che parli tanto per aizzare polemiche e ti si dovrebbe ignorare, ma visto che diluvia e non ho voglia di lavorare spendo giusto due parole per i “meno attenti”, che magari passano di qui e credono davvero a quello che dici:

    – Quindici anni fa i Primal Scream non avevano ancora pubblicato due dei loro album migliori, Vanishing Point che uscì il 7 luglio 1997 e soprattutto quel capolavoro con sopra le impronte magiche di Kevin Shields che va sotto il nome di XTRMNTR (2000)

    – A giudicare dall’ultimo disco di inediti (Beautiful Future, 2008), i Primal Scream mi sembrano tutt’altro che una band morta o con nulla da dire, anzi…sempre avanti rispetto al 75% dell’attuale indie “di tendenza”

  4. ha detto tutto quello che penso Rob ntrdnt, liberandomi dal peso dell’argomentazione. PRIMAL SCREAM ho speso 500 euro per vederli performare SCREAMADELICA l’anno scorso tra viaggio e biglietto.
    Credo che sia una cosa che proprio
    non si discute se ami la musica altra.

  5. Rob ntrdnt i Primal Scream hanno fatto un solo album degno di nota : Screamadelica 1991 e’ questo e’ riconosciuto unanimamente dalla stragrande maggioranza della critica ,
    anche Vanishing Point 1997 e’ sto un buon lavoro che ha avuto una discreta risonanza , dopo di cio’ hanno fatto album poco rilevanti, io non voglio alzare nessuna polemica sei tu che non sei documentato e anche supponente.

  6. Guarda che sei tu ad essere molto poco informato e molto supponente se consideri XTRMNTR non rilevante…poi se permetti sono abbastanza grande da avere delle opinioni mie da sostenere, senza bisogno di appoggiarmi alla “stragrande maggioranza della critica “…

  7. scusatemi io volevo dire in relazione a quel genio di xerox che è giusto che abbia le proprie opinioni e che è altrettanto giusto che non condivida le scelte di “Y” quello che non riesco proprio a capire è per quale cacchio di ragione sprechi il suo prezioso tempo dietro questo sito e dietro questo festival ….. personalmente le cose che non mi piacciono e non condivido semplicemente le ignoro non vedo perchè debba perderci del tempo dietro, forse xerox ha solo bisogno di affetto ed attenzione ed allora per raggiungere l’obiettivo scrive cose in dissenso con tutti ….. bene io proporrei a quelli di Y di elegere xerox a mascotte del festival magari di farne un bel peluche con una maglietta in miniatura di ypsigrock secondo me lo rendereste finalmente felice …..

  8. Ahaha ognuno ha i suoi gusti, io, fedele alla mia linea, amo due album dei PS, “Giveout but don’t give up” (perfetto esempio di rock’n’roll) e “Riot City Blues” (idem con patate)….comunque poterli vedere dal vivo a pochi Km da casa è sempre qualcosa che ti arricchisce (sia che tu sia un fan sia che tu non lo sia), per cui complimenti agli organizzatori dell’Ypsigrock!

  9. *in generale preferisco tour dove non si suoni un solo album, c’è il rischio che il live duri troppo poco :)*

    questo puoi dirlo solo perchè oggi non c’è la possibilità di beccarsi Tago Mago dei CAN suonato live!

  10. @Pietro, dire a xerox che se non è d’accordo può anche smettere di frequentare il sito e Ypsigrock in generale, significa semplicemente confermare il carattere chiuso ed elitario che ha ultimamente assunto Ypsigrock, o meglio i suoi adepti e discepoli. E’ veramente insopportabile vedere questo accerchiamento del dissidente. Rendetevi conto di esservi uniformati ad un pensiero unico Indie che vi fa accettare acriticamente tutta la sbobba che vi propinano dalla direzione artistica. Del resto se non ci fosse uno come xerox cosa sarebbero i commenti su Ypsi? una sequela di complimenti donati graziosamente da un Indieclone all’altro?

  11. *oddio, tutto fantastico. sono tedeschi*
    va bene, vuoi fingere con nonchalance che non ti spaventino le lande crucche. Piff.
    Cambiamo zona. Prova allora a berti d’un sol fiato uno di quegli interminabili album di brian eno eseguito live e poi vediamo quanto reggi, senza alcool nè caffè baby.

  12. Premetto che non sono il direttore artistico ma sono molto vicino all’organizzazione. E’ stato Xerox ad alzare i toni in post passati offendendo pesantemente (questa non è critica)… Noi dal canto nostro cerchiamo di tirare avanti un festival con le poche risorse che abbiamo, non siamo mai stati elitari, ma siamo aperti a tutti… Inoltre ricorda che qui c’è gente che ascolta musica, suona ed acquista dischi da tanti e tanti anni, che fa sacrifici, che ha perso mesi, soldi, vacanze e mesi per farti divertire. A me pare che ci siano persone in Sicilia che debbano per forza distruggere il poco di buono che c’è, come quando il Palermo arriva sesto o settimo e viene fischiato. Ci sta che un gruppo non piaccia, ma quando si offende questo non mi piace… Se vai a leggere dei post passati Xerox usava parole del tipo cessi di merda o cose simili, tu ci dai degli elitari, probabilmente neanche ci conosci… Va be mi fermo qua va…

  13. Caro Saratoga nn mi va di approfittare di questo sito per fare polemiche, però preciso che non sono ne mi sento snob nè mi sento parte di una eltite per il solo fatto di scrivere qualche commento qua e seguire Y, ripeto, per quanto mi riguarda, io critico le posizioni delle persone che sono sempre contro tutto e non propongono nulla di propositivo (fattore spesso insito nel DNA di tutti noi siculi mettiamola così), di certo non è nel mio essere censurare le persone, dico solo che se uno è interessato ad una cosa cerca di dare un contributo positivo e propositivo per farla crescere altrimenti, se non ha alcun interesse, non vedo perchè debba far critiche sensa senso, a me non tutte le cose che ci sono al festival piacciono e di critiche ne avrei da fare, quest’anno ad esempio non mi entusiasmano certi gruppi quali fuck buttons o django django ma non per questo dico che il ypsigrock fa schifo (in quale festival del mondo tutti i gruppi che portano contentano tutti?), così come, da quanto visto negli scorsi anni, ritengo che alcune situazioni organizzative possano essere notevolmente migliorate, ma son sicuramente entusiasta di una iniziativa che immagino costi enorme fatica a chi la realizzata con passione non credo certo per soldi, (anche se riuscissero a farne sarei in ogni caso contento per loro), specie in una zona come la nostra Sicilia nella quale non è certo facile riuscire a fare cose simili tutto qua.

  14. Vedi Pietro, il mio intervento era indirizzato a te non più che a chiunque altro, e non era principalmente motivato dal difendere le posizioni di xerox. Il problema è che noto sempre in questi lidi una certa tendenza alla glorificazione acritica dei nuovi miti di ogni anno (quelli che poi approderanno sul palco) che si scatena automaticamente al loro annuncio. Sarà naturale, sarà entusiasmo, ma immediatamente chi ascoltava gli Ska pe il mese prima diventa profondo apprezzatore degli album più oscuri di un gruppo, diciamocelo chiaramente, non così eccelso come i Primal Scream. Fin qui tutto lecito, ma si verifica un fenomeno contemporaneo consistente nell’aggredire in gruppo chiunque non si dichiari assolutamente prono al verbo di quell’anno. Uno dei metodi usati è appunto “Sai solo criticare, come tutti i siciliani, tu quale grande festival hai alle spalle/tu che musica proponi” come se criticare non fosse possibile a priori. Magari non ve ne rendete conto, ma quando si susseguono post in cui vi è una netta contrapposizione tra un “Noi” che adoriamo questa musica, e un “Tu” che non capisci un cazzo, il risultato è il più bieco bullismo da seconda media.

  15. io avrei voluto vedere Lou Reed suonare in Italia ai tempi di ” Transformer” e non ora a Taormina…… anche Sting ma quando con i Police usci’ ” Reggatta de Blanc”…….i Pere Ubu quando uscirono con The Modern Dance e Dub Housing….. i Gang of Four li avrei voluti vedere quando uscirono con ” Solid Gold”…. ed i Mogwai ai tempi di “Come on Die Young”…… vedere questi artisti ora a fine carriera vuoti e bolliti venire qui’ a fare le Rockstar ( dimenticavo l’esibizione dei D.Junior a ypsi, deprimente…..) per me non ha senso e preferisco evitare……. QUESTO ERA IL SENSO DEL MIO INTERVENTO !
    ( GRAZIE Saratoga ! W la liberta’ di critica ! )

  16. xerox, potrei essere d’accordo con te per i casi sopracitati, poi però a questi concerti noi della vecchia guardia ci andiamo tutti e succede l’inferno, scatta il karaoke e il ballo e la lacrimuccia.
    diverso il senso di primal scream che, tutt’altro che finiti, solo un paio di anni fa hanno tirato fuori l’ennesimo album superfico e che non si sono mai fermati per riunirsi. non capisco il senso, quindi. questa non è una reunion. questo e’ un gruppo che da 20 anni e passa spacca i culi… e quando lo danno per morto, tira fuori i vari capolavori. KILL ALL HIPPIES, parola di jim

  17. Oh Mr. Xerox, però hai lasciato senza risposta la domanda di Davide:
    “Xerox quale sarebbe la tua line up ideale? O meglio che band ti saresti aspettato?”

    D’accordo, abbiamo capito quali non ti piacciono o quali ti sembrano aver superato la data di scadenza (su alcuni sono tra l’altro anche d’accordo con te). Ma quali ti piacciono e vorresti vedere a tutti i costi ? Una breve lista aiuterebbe a capire le coordinate, potrebbe anche dare stimoli positivi e iniziare una discussione un attimo più costruttiva, e infine per par conditio darebbe eventualmente agli altri la chance di dire a loro volta “noooo, quel gruppo no mi ha sempre fatto cagare” 😉
    Così spari un pò da una posizione coperta, secondo me a questo punto dovresti venire fuori e scoprire le carte..

  18. * Prova allora a berti d’un sol fiato uno di quegli interminabili album di brian eno eseguito live *

    però bisogna ammettere che li trovi tutti a quota fissa a cinque euro, ho preso ambient 1 music for airports ed ho verificato la sola che mi ha rifilato la B&W.

    *Chiaro! Il Museo della Pusterla di Sant’Ambrogio mi fa un baffo!*

    no, ripeto. gli impianti audio B&W

  19. FBC rispondo a te e Davide , per me la scelta delle band eccetto Primal scream e Fuck Buttons ( che ritengo pedissequi ) e’ eccellente, non credo interessi a nessuno sapere i miei gusti personali , se proprio insistete……..

  20. Il buon diavolo di David Thomas, Director, Ubu Projex, propose a Mr. Y lo scorso anno tutto Modern Dance, mentre niente feeling con l’Hook di Unknow Pleasure.

    *C’è qualcosa di distorto ancora nel “poggia cappello”?*

    ci sono alti e bassi, e tuttora punte di disperazione.

  21. gianfrx se venisse Hook al festival ci andrei anche a piedi scalzi per darci un calcio nel posteriore, che anche se a piedi scalzi, gli farebbe talmente male da pentirsi di avere campato, facendo delle emerite porcherie tutti questi anni, alle spalle del Grande Poeta I.Curtis che ho avuto la fortuna di vedere dal vivo nel lontano 1979

  22. e se poi invitate di nuovo quell’alcolizzato di D.Thomas che ha dichiarato che lui suona dappertutto basta che gli danno tanti soldi ( gli serviranno per ubriacarsi ulteriormente….) io a questo cadavere, questo fantasma di quello che era un grande artista…. non gli darei un calcio nel posteriore perche’ troppo grande ( mi farei male io…. ) ma lo inviterei a ritirarsi in un ospizio, per amore dell’arte cazzo !!

  23. ciao xerox, visto che ce l’hanno tutti con te ti scrivo anch’io una letterina. di difendere david thomas non m’interessa tanto (non mi piacciono i profeti, manco ian curtis ora pro nobis, mi piacciono solo i bei dischi), però puntualizziamo qualcosa:

    * “D.Thomas che ha dichiarato che lui suona dappertutto basta che gli danno tanti soldi” – con 999.49$ viene a suonare a casa tua. http://ubuprojex.net/livingroom.html

    * “ma lo inviterei a ritirarsi in un ospizio” – non sarà esattamente atletico, però 59 anni mi sembra pochino per andare all’ospizio, no?

    * a proposito di ubriaconi, che ne pensi di mark e. smith? e più in generale, che ti frega se uno beve?

    * tra l’altro, dimmi tu se il sito dei pere ubu, con annessi e connessi, non è delizioso: guarda per esempio qui http://www.ubuprojex.net/protocols.html

    * giusto, i dinosauri non ci piacciono, bisogna vedere le cose al posto giusto e nel momento giusto (nel nostro caso il posto giusto è a due voli e 100 km di distanza dal mondo civilizzato, questo lo teniamo sempre a mente, sì?). tu per esempio ti sei visto tanta bella roba a quel festival. però, tanto per dirne una, i wire dal vivo nel ’79 dovevano essere insopportabili, mentre nel 2003 hanno fatto fuoco e fiamme con l’aplomb dei sessantenni. deus: li avevo visti quando erano giovani e forti, periodo the ideal crash – ma a castelbuono non erano affatto bolliti. può capitare anche questo.

    * ah, ma quanto ci hanno guadagnato senza curtis? ammettilo, dai.

  24. David Thomas sta distruggendo tutto quello fatto di buono trenta anni fa , i Wire di adesso rispetto a quando li ho visti io agli esordi sono ridicoli e nauseanti, Peter Hook avra’ guadagnato tanti soldi facendo porcherie ma non vale neanche un unghia del dito di I.Curtis, l’arte e’ una materia seria e gli artisti seri devono avere soprattutto DIGNITA’ !

  25. e a proposito di questa occupazione del teatro Garibaldi ad opera di ” artisti ” (?) ed elementi di casa Pound e centri sociali “notavnopontenodegasificatorinomammenozie…” io sono sempre con la tesi “futuristapunk” Marinettiana
    In verità io vi dichiaro che la frequentazione quo-
    tidiana dei musei, delle biblioteche e delle accademie dei teatri
    (cimiteri di sforzi vani, calvarii di sogni crocifìssi, re-
    gistri di slanci troncati !…) è, per gli artisti, altrettanto
    dannosa che la tutela prolungata dei parenti per certi
    giovani ebbri del loro ingegno e della loro volontà
    ambiziosa. Per i moribondi, per gl’infermi, pei pri-
    gionieri, sia pure : — l’ammirabile passato è forse un
    balsamo ai loro mali, poiché per essi l’avvenire è sbar-
    rato…. Ma noi non vogliamo più saperne, del passato,
    noi, giovani e forti futuristi !
    E vengano dunque, gli allegri incendiarii dalle dita
    carbonizzate ! Eccoli ! Eccoli !… Suvvia ! date fuoco
    agli scaffali delle biblioteche !… Sviate il corso dei ca-
    nali, per inondare i musei !…i teatri ! Oh, la gioia di veder gal-
    leggiare alla deriva, lacere e stinte su quelle acque, le
    vecchie tele gloriose !… le tavole putride e polverose dei teatri !
    Impugnate i picconi, le scuri,
    i martelli e demolite, demolite senza pietà !

  26. *tuoi concerti pugliesi*
    fammi capire, mau. Di che diamine di concerti pugliesi parla la capra? Pizzica e taranta? Me li hai tenuti nascosti per paura di miei giudizi apocalittici?
    Ora, in quanto tua pusher musicale, mi devi un aggiornamento sul tuo bagaglio live. Mi voglio fare due risate. E non tirare fuori la storia dei Sigur Ròs a Londra -.-

  27. *cattive interpretazioni*

    AHAHAHAAHAH cattive! Muoio! Come se la tua posizione in ambito musicale non fosse già piuttosto compromessa senza tirar in ballo le alette dei seguaci di Giuliano Sangiorgi.

    *ma perché il lavandino sono solo e sempre io che degusto??*
    Mau, da quando quello che nello specifico tu fai con un bicchiere di vino in mano si chiama degustare? -.-

  28. *Calabrese potrebbe tirarti addosso il plastico di Cogne…stai attenta…*

    Vai trà! Un tempo ero un asso a palla prigioniera. Al massimo potrei decidere di farmi intenzionalmente beccare da Vespa e dal suo plastico della Concordia.

  29. è sempre un’emozione leggervi *o*
    in ogni caso volevo dire “io sarei andata volentieri a vedere i Pink floyd 30anni fa, peccato la mia giovane età..a no aspettate..ehmm non ero ancora nata..ahhaha”
    per chi non fosse chiaro il discorso, non centra l’età, ma l’amore per la musica, non si rimane bloccati nel tempo, poi ovvio ognuno è libero di fare ciò che vuole

  30. I Primal Scream,a mio modestissimo parere,sono la più grande band Rock del Pianeta,ex aequo con i Rolling Stones.Gli altri,bravissimi,sono tutti,dico tutti,dietro a cascata.Può dar fastidio,ci si può inquietare,fare improbabili paragoni,ma i fatti sono questi,se parliamo di Rock angloamericano.I loro lp-cd sono tutti superlativi,Screamadelica,certo,lo sappiamo,vale da solo 1000 dischi di altri.Ma tant’è,sono di nicchia,il che a me va benissimo.Io li ho visti a Settembre a Santiago del Cile(sono tornato lì anche per loro,in Maggio avevo comprato il biglietto lì),al bellissimo teatro-tempio del Rock(concerti ogni giorno di nomi illustri ,per dare una idea) che è il Caupolicàn.Temo che sia stato fra i 5-6 concerti più belli della mia vita,ne ho visti un migliaio forse dal 1966 ad oggi,ed ho visto di tutto ed ovunque.Per tornare in Cile ho speso 1500 € solo di volo(e il resto),anche per i Primal.Non mi aspettavo certo che suonassero a Castelbuono,sono rimasto sconvolto,e ringrazio e mi complimento con i bravissimi organizzatori.
    N.B.fare le pulci ai dischi dei Primal è davvero deprimente ed è,come leggo qui sopra,sinonimo di una ignoranza musicale e di una infantile arroganza che mi ha amareggiato.Ma li conoscete per davvero,o fingete ?

  31. Certo il tale(senza coraggio,si firma Xerox,io mi firmo sempre con il mio nome sempre e comunque)che,nella sua abissale ignoranza musicale fatta anche di velleitarie citazioni,addirittura mette Primal Scream o Lou Reed o chissachi come vegliardi riciclati,bisognerebbe non rispondwere,visto che si autodemolisce da solo scrivendo.Tuttavia una cosa voglio dirla:davvero con il programma del 2012 Ypsigrock,che seguo da anni,davvero dimostra di essere un evento unico,per qualità,in Sicilia.Bravissimi,come sempre,anche per la vostra profonda ed autentica cultura musicale !

Lascia una risposta